martedì 17 novembre 2015

Il cibo: croce o delizia?

Chi di noi non ha pensato, almeno una volta, di impiegare uno dei tre famosi desideri per chiedere al genio della lampada "Voglio mangiare quanto mi pare senza ingrassare!".

Il gusto è uno dei sensi principali che sviluppiamo appena usciti dal grembo materno, non abbiamo ancora aperto gli occhi al mondo che già attraverso il palato, scopriamo il primo piacere della vita e proprio da quel preciso momento, non ci abbandonerà mai più.



E se inizialmente l'atto di cibarsi è legato alla sopravvivenza, col tempo sperimentiamo cibi, sapori, odori, luoghi che rendono quel momento più o meno appagante. Al cibo sono legati i nostri ricordi, l’odore del sugo a casa della nonna e la genuinità della pasta fatta in casa, o la fritturina di pesce appena pescato, mangiata in vacanza in quella tavernetta sul mare, e ancora il sapore del prosciutto di montagna tagliato al coltello, assaporato in una baita, dopo una camminata tra i boschi.

La buona tavola è un piacere per il palato, ma non solo, è anche un momento d'incontro, di dialogo, di condivisione, non a caso proprio a tavola, si sceglie di discutere questioni importanti in ambito lavorativo e non, in epoca antica veniva riconosciuto come momento sociale in cui si disquisiva di arte, filosofia, politica.



Ma oggi la cultura del cibo va ben oltre la tavola, c'è una maggiore attenzione verso la scelta delle materie prime, un ritorno al consumo dei prodotti di stagione, la ricerca del biologico, in più siamo ben supportati da tutti i canali tematici della TV che in fatto di cucina ci propongono un programma per ogni portata dall'antipasto al dolce. Grandi chef e piccole cuoche di campagna si avvicendano uno dopo l'altro per insegnarci tutti i segreti dell'arte culinaria e ci mostrano tutto con una tale naturalezza che ci troviamo a pensare "domani lo faccio anch'io!" salvo poi scoprire di ritrovarsi in una cucina disastrata da rimettere a posto.
Ma vuoi mettere la soddisfazione dell'esperimento riuscito!?
Insomma, una cosa è certa, il buon cibo mette il buon umore!

E allora, perché non cogliere subito l'occasione per scegliere tra i nostri omaggi un posticino raffinato dove condividere in coppia o con gli amici questi momenti di convivialità, oppure, perché no, pensare di preparare una sfiziosa cenetta "Home Made" con qualcuno dei deliziosi prodotti tipici che vi proponiamo? Uno omaggio vi aspetta, dovete solo scegliere. E a proposto......buon appetito!

                                                                                                       Viviana Prester
                                                                                                       iOmaggi Blogger


Google+ Followers