mercoledì 30 dicembre 2015

2016 - Lo scopriremo solo vivendo!

Manca davvero poco e saluteremo un altro anno che volge al termine. La verità? Nel momento storico e sociale che stiamo vivendo trovo davvero banali tutti quei discorsi sui soliti bilanci anno vecchio anno nuovo, cose da buttare o da dimenticare, cose da salvare o che non torneranno più, per non parlare poi di tutti buoni propositi per l'anno che verrà, con dieta e salute psicofisica  sempre in prima linea, seguite a ruota dai rapporti con la famiglia, i colleghi, gli amici. E poi ancora i vari "userò meno il cellulare", "parlerò meno e ascolterò di più", "mi arrabbierò soltanto se sarà davvero necessario", "finirò di leggere quel libro che ho sul comodino" e si potrebbe andare avanti così all'infinito. 



Per dare a noi stessi l'opportunità di cambiare qualcosa nella nostra vita scegliamo di crogiolarci nel pensiero che sia sufficiente un orologio che rintocchi la mezzanotte affidando, a un solo giorno di calendario, speranze, sogni e aspettative per poter finalmente azzerare tutto e ricominciare. E se dopo la mezzanotte non accadesse proprio un bel niente? Avremmo perso la nostra unica occasione....

Se le cose andassero così, sarebbe davvero terribile. E allora che si fa? Intanto cominciamo col tirare un sospiro di sollievo, poiché il cambiamento che vogliamo parte proprio da noi senza limiti di spazio o di "tempo". I limiti o i cosiddetti paletti sono soltanto nella nostra testa, e tante volte siamo stati proprio noi a piantarli lì e quasi sempre a seguito di esperienze emotive molto forti, quindi, così come li abbiamo messi possiamo anche toglierli. E vi garantisco che nessuno sarà mai troppo vecchio o troppo giovane per farlo, troppo povero oppure troppo stanco. Ogni istante è il momento migliore per decidere e non è necessario tracciare una linea netta tra ciò che siamo e ciò che desideriamo essere, noi siamo continuità e trasformazione, il nostro "prima" è ciò che ci renderà unici nel nostro "poi". 

 

Il mio consiglio per questo 2016 è di non buttare via nulla, mai, accogliamo piuttosto, viviamo il  momento presente e cerchiamo in noi la forza di lasciar andare, e poi ancora perdoniamo, sia noi stessi che agli altri, anche l'imperdonabile. In fine vi auguro il tempo, per voi stessi e per gli altri, la serenità, che non vuol dire assenza di problemi ma trovare la forza di affrontarli e in ultimo, ma mai ultimo, l'Amore, in tutte le sue forme.

 

Auguri da me e da tutto lo Staff di www.iomaggi.it che nell'anno che verrà  continuerà a sorprendervi.


Viviana Prester

iOmaggi Blogger



 

Google+ Followers