giovedì 17 marzo 2016

Cerchi un Lavoro? Il 2016 è l'anno giusto per te

 Clicca QuiL'ISTAT rileva che nel quarto trimestre 2015 l'occupazione risulta stabile, dopo la crescita nei due trimestri precedenti, ma all'aumento registrato nel Nord e nel Centro si contrappone la riduzione nel Mezzogiorno. Il tasso di occupazione sale soprattutto tra i 50-64enni mentre il tasso di disoccupazione rimane invariato e quello d'inattività diminuisce.

I dati relativi a gennaio 2016, al netto della stagionalità, registrano una crescita degli occupati(+70 mila) che tornano al livello di agosto, dopo le variazioni nulle di ottobre e novembre e il calo di dicembre.
La Riforma dei Lavoro nel Jobs Act, in particolare contratto a tutele crescenti e  decontribuzione, hanno alimentato una crescita dei posti di lavoro, soprattutto delle assunzioni a tempo indeterminato e dei voucher per il lavoro accessorio. Lo evidenziano i dati dell'Osservatorio INPS sul precariato relativi ai primi 11 mesi del 2015: da gennaio a novembre le imprese del settore privato hanno assunto 5.002.980 lavoratori, 444.409 in più rispetto all'analogo periodo 2014 (+ 9,7%).
Allora è tutto risolto? Non proprio. La guerra dei numeri è ancora lontana dalla pace. L'oggetto della discordia è il dato degli Inoccupati, o inattivi o sfiduciati: quelli che non hanno un lavoro e non lo cercano nemmeno. Di solito ci si dice che si tratta di persone che non cercano sapendo di non  poter trovare, ma se cerchi tramite conoscenti o con le inserzioni ed il telefono Istat mica ti vede: per loro non esisti. In mezzo ci sarebbero anche studenti, infortunati, puerpere senza posto fisso e via dicendo.
Ma il 2016 è l'anno giusto per trovare lavoro, perché chi non lavora non fa l'amore, ma soprattutto potrebbe avere fame anche di altro. Rimbocchiamoci le maniche e proviamo a cercare un lavoro che non sia solo un mezzo per sfamare, ma anche una base su cui creare un futuro migliore. Proviamo a partire da questo sito www.eccolavoro.com

A.P.B.

Google+ Followers